In collaborazione con lo Studio VM Partners Dottori Commercialisti e Consulenti del Lavoro Associati pubblichiamo la seguente notizia:

Ieri il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge in tema di riscossione esattoriale, prorogando di due anni i termini decadenziali, nonché prescrizionali in scadenza a fine anno.
Vi è anche un ampliamento della sospensione dei termini di pagamento delle cartelle esattoriali, sono infatti stati postergati al 31 gennaio 2021 i termini di pagamento scadenti dall’8 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli Agenti della riscossione.
Sono sospesi altresì i versamenti di rate da dilazione dei ruoli che scadevano dall’8 marzo 2020 al 31 dicembre 2020, che dovranno essere pagate, in unica soluzione, entro il 31 gennaio 2021. 
 
Si segnala inoltre che per le domande di dilazione accolte se riferite a domande presentate sino al 31 dicembre 2020, la decadenza non si ha, come di consueto, per effetto del mancato pagamento di cinque rate anche non consecutive, ma di dieci.
Sono sospesi sino a fine anno, anche i pignoramenti di stipendi e salari così come le procedure di blocco dei pagamenti delle Pubbliche amministrazioni.

8 + 5 =