In collaborazione con lo Studio VM Partners Dottori Commercialisti e Consulenti del Lavoro Associati pubblichiamo la seguente notizia:

Il  Decreto Liquidità in vigore dal 9 aprile tra le numerose novità, ha rinviato l’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, originariamente prevista a partire dal 15 agosto 2020, al 1° settembre 2021.

Il rinvio si riferisce all’introduzione del Codice della crisi d’impresa incluso il sistema di allerta, volto a provocare l’emersione anticipata della crisi è stato adottato, in quanto in una situazione di crisi dell’intero tessuto economico mondiale, il nuovo sistema non sarebbe in grado di svolgere un concreto ruolo selettivo, generando effetti potenzialmente sfavorevoli.

Un’ulteriore considerazione a sostegno di tale proroga si ravvisa nell’oggettiva difficoltà di impiegare uno strumento giuridico del tutto nuovo in una situazione di sofferenza economica e di instabilità nella quale versano gli operatori, preferendo di fatto che l’attuale momento di incertezza economica venga affrontato con strumenti giuridici consolidati nel sistema vigente. 

8 + 4 =